Archivi del mese: maggio 2016

Uno #Sticazzi per i vostri cari estinti.

Mi hanno chiesto come possa aver detto una cosa del genere. 

Mi hanno accusato di voler fare quello sempre “contro”.

IMG_2016-05-29 12:15:13

Ma guardiamoci un attimo in faccia e diciamoci una cosa: 

Se già ce ne fottesega dei figli, matrimoni, cani o cose simili, che vi ostinate a pubblicare sui social CONVINTI che la gente ne goda (e qualcuno purtroppo c’è, chiaramente con dei problemi ma c’è), cosa minchia ce ne potrebbe fregare dei vostri morti? 

Ora, non fraintendetemi, è ovvio che se un amico mi venga a dire che gli è morto un parente stretto, io possa provare dispiacere per lui e per il dolore che ha dentro…..

…ma poi ci sono quelli che devono buttarlo sull’internet. 

Ok ok ok, è sempre la solita questione, ognuno fa il cazzo che vuole e bla bla bla… si si si .. la libertà di parola.. bla bla bla.. “fatti una vita e non rompere le palle agli altri”.. bla bla bla.. 

Però, che cazzo, hai un dolore così grande e la prima cosa che ti viene in mente di fare è condividerlo con una marea di estranei?!

Ok, benissimo, può essere una valvola di sfogo, come lo è bere fino a svenire o scoparsi ogni cosa che respira.
Ognuno affronta il dolore a suo modo. 

Ma poi il modo…. poetico.. infinitico, petalosico..
Tramonti con frasi “te che eri il centro del mio mondo, la mia roccia, il mio unico appiglio..”, per cosa?
Qualche like in più? 

Perché alla fine, anche se lo negherete con tutte le vostre forze, E’ PER QUELLO CHE LO FATE. 

LIKE, CUORI E FOLLOWERS.
Altrimenti perchè?
E perchè su più piattaforme?

Ma visto che, come al solito si da in pasto un pezzo di privato al pubblico, allora pubblicamente #STICAZZI! 

Sticazzi che ti è morta la mamma
Sticazzi che ti è morto il cane
Sticazzi che ti manca la nonna morta

Guardate, fate più bella figura a comprarveli, i followers. 

PS: questo sarebbe un post perfetto per il 2 novembre.. ma mi è venuto così adesso, ispirato da VOI, miei cari amabili inutili lettori, che avete disagi grossi come case, e ne fate i vostri punti di forza.
Come li ho anche io.. ma ne sono geloso e me li tocco nel mio privato.
i miei disagi.. 

OHHH SIIII


Giudici #XF10: tra BAH, BOH e un CHI?!

XFactor è l’unico talent (italico) che seguo, e che commento ogni tanto sul twitter se non ho meglio da fare.
Quindi quando escono delle news, l’occhio mi casca semi interessato.
L’ultima è quella dei giudici nuovi.
Ne ho parlato ampiamente sul canale TELEGRAM di Steek, ma ve lo ripropongo qui, giusto perchè non posto da tanto.

Sono usciti i nuovi giudici di #XFactor o #XF10.
Ora, lo so che accendo la solita fiera del #cazzochemenefrega, ma 2 parole ho voglia di spendercele perché ho tempo da perdere.
Forse.

Innanzi tutto, prima di rivelare i nuovi nomi:
Se ne vanno #MIKA, #ELIO e #SKIN.

Su SKIN mi verrebbe da dire che ha ritrovato la ragione, o comunque spero che il girare con gli Skunk Anansie le abbia fatto ritrovare la voglia di #ROCK, perché tutto questo glitterame televisivo italiota, la faceva sembrare un pesce fuor d’acqua.
O forse s’è solo rotta le pelle di avere una persona nell’orecchio che le dicesse cosa dire in italiano (che ha me ha messo sempre il dubbio che non fossero pensieri suoi, come una novella Ambra di Non È La Rai).
(Anche se sono stati al Primo Maggio che mi hanno lasciato tra il “finalmente musica” e il “ma che ci fanno lì?”)

Per MIKA mi dispiace.
Alla fine dava quello sguardo un po’ internazionale che faceva uscire dal loop sub-italiota della musica italiana vista e sentita negli ultimi anni.

ELIO, sarà una grande mancanza.
Almeno uno definibile VERAMENTE ARTISTA ci sarebbe dovuto essere.
E invece.

Resta #FEDEZ, che l’orecchio c’è l’ha, che pensa al marketing, ma in 2 edizioni mi son trovato più a chiedermi “ma che minchia sta combinando con loro?” che a stupirmi in positivo.
Ma magari il suo è un disegno più grande, inconcepibile a noi plebei musicali.

MA PARLIAMO DEI NUOVI.

Torna #ARISA, che col suo “SEI FALSA SIMONA” ha vinto tutto, anche il nobel, e qualunque cosa ha fatto, faccia e farà, la ameremo solo per quella frase.

E le New Entry:

MANUEL #AGNELLI degli #AFTERHOURS, che personalmente non mi hanno mai fatto impazzire come musica e testi, ma gli riconosco che almeno hanno provato (e riuscito) a uscire dai soliti canoni della musica italiana, rimestando un po’ le cose.
Grazie a dio.
Poi togliamo che sembrerà perennemente di vedere Severious Piton (o il fratello minore di Renatone Zero) ma dalla regia mi dicono che quando parla Sto arrivando!, e ci riserverà della sorprese.

Ultimo è ALVARO #SOLER.
……….
Chi?

Insomma, non so quanto ci divertiremo con sto #XF10…
Ma i colpi di testa di #MORGAN mancano sempre.

cisvlvkxaaaiapa


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: