Archivi del mese: luglio 2013

10 consigli per identificare una Testa di Portone su Twitter.

Benvenuti alla nuova iniziativa per aiutarvi ad affrontare la vita sul Twitter.
Tanti vi racconteranno come avere successo o cosa fare per farvi seguire, ma oramai consigli del genere li da pure il mio panettiere sotto cosa con mezzo chilo di michette.
Ma riconoscere una Testa di Portone su Twitter non è sempre una cosa semplice, o comunque non lo si vuol sempre ammettere.
Ovviamente c’è Portone e Portone.
Ci sono quei quei Portoni che lo sanno essere con simpatia e con questi il più delle volte vi farete risate, e poi ci sono i Portoni che vi verrebbe voglia di abbattere col C4 per la loro profonda idiozia.

Ma come si riconosce un Portone?

1. Parla come da un palco con quel fare a metà tra il messianico ed il mussoliniano.

testa di cazzo

2. Vi segue da anni, avete interagito con lui mille volte, ma poi vi cancella perchè avere meno following rispetto ai followers fa più figo.

3. Non risponde mai alle mention, anche se vi segue: 1 volta può essere mancanza, dopo la terza o la quinta vi sta platealmente ignorando.

4. Ride alle sue stesse battute convinto che queste facciano ridere e di essere un grande comico. E insiste.

5. Quando incontra followers dal vivo, stringe la mano solo a quelli che hanno un numero pari ed equivalente ai propri e gli altri li tratta come pezzenti lebbrosi

6. Fino a quando era un nessuno, vi parlava come ad un fratello. Poi superata la soglia della fama stenta a riconoscervi.

7. Condivide cose personali ma non per il suo piacere..  come se foste stati voi a chiederlo.. quasi con noia e sdegno.

8. Scandisce la propria esistenza (e parlo di quella che dovrebbe essere la vita reale) a tag.

9. È platealmente (umanamente) un coglione,

10. Scrive di questi decaloghi.

Se ti riconosci, o riconosci qualcuno in uno o due punti, è tutto ancora sopportabile.
Se i punti iniziano ad essere da 3 a salire, forse qualcosa non torna.

Spero che tutto questo vi possa esser stato utile, e alla prossima puntata..

Annunci

#CondividiUnaBirra .. Con Steek sarebbe meglio.

Oramai siamo abituati a condividere qualunque cosa..
Ma solo sui Social Network, perchè dal vivo manco ci passa perla testa l’idea di dividere qualcosa con qualcuno.
Dite di no? Che voi siete gentili?
Po’ esse..

Allora visto che siete tanto buoni, #CondividiUnaBirra!

Questo vuol dire che non solo dovete (se proprio ci tenete) fare la foto alla birra e metterla su Twitter o dove preferite, ma che quando decidete di offrire una birra a qualcuno poi non dovreste battere sulla sua spalla la volta dopo dicendo “Hey, stavolta tocca a te offrire”.

Del resto, le gentilezze non sono a fondo perduto?
Allora perchè dovrebbe esser diverso per la birra?
Starà alla persona contraccambiare, ma non vuol dire che debba avvenire nelle immediato, magari pure 3 settimane dopo.

Quindi, siate buoni e #CondividiUnaBirra con chi volete.. reale o digitale, ma fatelo col cuore.
Col cuore e col luppolo.

E sopratutto, condividetela con me.
#taccivostri.

È una campagna sociale a favore della riqualifica dell’onesta dell’offrire per il piacere di farlo. 

birra


Perchè #SantoSteek è sempre con te.

Domenica, il giorno del Signore, della preghiera, della raccolta…

..oppure il giorno del hangover, dell’alzarsi tardi, del “ma si, sti cazzi”, del mangiare troppo perchè tua madre ti fa le lasagne con anche 40 gradi fuori.

Il giorno della lussuria, della perdizione, dei segni indelebili della sera prima in cui ti chiedi “ma che cazzo ho fatto con quella ieri? ma sopratutto, quella chi?”.

Domenica.

Se anche per te questa è la Domenica nella quale ti riconosci, scarica e stampa il Santino di #SantoSteek.

Mettilo in casa, in macchina, in ufficio, ovunque tu voglia e ne abbia bisogno (anche in bagno), e recita come un mantra “E sti cazzi?!”.
(e partecipa al grande evento #SantoSteek. Info sotto il santino)

Santo Steek è con te. 
Accanto a te.
Ti tocca il cuore (ma solo se sei maggiorenne e sopratutto di sesso femminile, altrimenti una fraterna stretta di mano e ciao).

santo_steek

GRANDE EVENTO:

Dimostra di aver messo il Santino di Steek da qualche parte nel tuo mondo e fotografalo o fai un video.
Metti la foto su Instagram o Twitter citando @SteekHutzee e con il tag #SantoSteek.
Indulgenze Plenarie ti aspettano.

PS: Si ringrazia @zhanardi. Lui sa perchè, lui sa com’è, lui sa cos’è. 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: