Archivi del mese: settembre 2011

Con me non devi essere niente

Andarsene da qualcuno non è mai semplice.
Pensi sempre a cosa avresti potuto fare meglio, a cosa avresti potuto fare di più per cambiare la situazione, per poter non dire ‘se avessi fatto/se avessi detto’, cosa avresti potuto fare di più per farti amare.
La verità è che ci sono cose che non dipendono da noi e forse è questo che fa più male.

Trovata su un Tumbrl.
Non posso far altro che condividerla in silenzio e rifletterci.


OROSCOPO di Mago Steek 15/09/2011

Ariete: Tutto a posto

Toro: che bevve l’acqua, che spense il fuoco,
che bruciò il bastone, che picchiò il cane,
che morse il gatto, che si mangiò il topo che al mercato mio padre comprò.

Gemelli: quando pensate 2 cose diverse, non è indecisione è schizofrenia

Cancro: usatele quelle chele..

Leone: anche se ruggite, la gente vi percepisce come micetti.. fate qualcosa!

Vergine: Maschi o Femmine che siate, siete delle Gnocche! dentro e fuori

Bilancia: Se state sulle scatole alla gente è perchè la mattina date sempre i numeri sbagliati

Scorpione: al solito, mostrate la coda alla gente per farvi vedere forti, poi chi dovreste pungere vi irretisce

Sagittario: Avete frecce al vostro arco, USATELE per diana! Non siate timorosi

Capricorno: Che ve lo dico a fare, vi va sempre tutto bene.. sempre in piedi cadete, ecco perchè state sulle balle

Acquario: Si avverte il condominio che l’acqua sarà chiusa dalle 9.30 alle 15

Pesci: L’acqua è vita.. voi continuate a nuotare e non guardate in faccia nessuno

Numeri Fortunati

15 74 2 37 42 64  Numero Jolly 24

 


L’idiota diffusione

Il concetto è molto semplice.
Talmente semplice e lapalissiano che mi pare quasi pleonastico renderlo:

Se una cosa è idiota, voi l’adorate e la diffondete.  

Non ci sarebbe nulla di male in questo, dato che io adoro l’intelligente idiozia (per quanto sia un ossimoro tale affermazione), se ci fosse un rapporto di equità tra ciò che viene diffuso di stupido e ciò che viene diffuso di intelligente.

Badate bene che non sto parlando di contenuti originali, ma di cose create da altri che vengono rigirate e rigirate e rigirate (retweeted, reblogged, reposted, ditelo come diavolo vi pare).

Quando l’ho detto al mio carissimo amico Nubetossica, mi ha dato ragione ma non credeva alla percentuale discrepante che gli prospettavo di gente che avrebbe retwittato più facilmente delle sue parole stupide che delle parole serie.
Al che abbiamo condotto prima dell’estate un piccolo esperimento sociale valutato sull’arco di 2 o 3 ore.

Nubetossica ha scritto a distanza di 30 minuti l’uno dall’altro 2 tweet (perdonatemi se non posso linkarli ma oramai son andati persi nel mare delle timeline): Uno faceto prima e serio dopo.
Dopo aver aspettato il tempo necessario l’ho invitato a controllare quanti RT avesse ricevuto ed automaticamente appena dettami la cifra di entrambi mi è partito un sono e oramai mio marchio di fabbrica “Te l’avevo detto” (fossimo stati insieme realmente avrei improvvisato anche il balletto).

Il Tweet stupido 8-9 RT contro i 2-3 RT di quello serio: penso che non sia necessario commentare il risultato.
Forse ci sono fattori che non sono stati presi in considerazione e non una ricerca affidabile al 100%, ma senz’altro è significativa e verosimile di quello che è il modus pensandi della gente che popola la rete.
**EDIT**
Come mi ha ricordato Nube nei commenti, è anche peggio di quello che mi ricordassi!
Il Twit stupido è arrivato ad una 40ina di RT

Ringrazio fraternamente Nubetossica per essersi prestato, mesi orsono, a questo piccolo giochino.

Chiedo venia a Tech & Social Idiot per lo scippo dell’immagina ma era perfetta per chiudere questo post.


PERCHE’ SONO FATTO COSI’ CAZZO?

PERCHE’ SONO FATTO COSI’ CAZZO?
E prendo quest’aria compunta e assorta e dentro non so che dire E SE RIDERE E QUANDO MI DECIDO A PARLARE SO CHE NON mi verrebbe fuori la VOCE SE MI PROVASSI A DIRE QUELLO CHE HO PENSATO E così perdo tempo a pensare che non mi verrà mai bene di dire quello CHE HO PENSATO E INTANTO CHE PENSO NON LO DICO PIU’ o se lo dico ormai non c’entra più nulla…

Penthotal – Paz!

Parole sue ma che sono mie in tutto il suo lucido delirio


Anche Dio #VotaSteek

Qualcuno potrebbe accusarmi di arroganza.

Di delirio (e forse avrebbe ragione). 

Ma una cosa è certa: La Campagna Elettorale è una guerra spietata che va combattuta.

Ma Campagna Elettorale PER COSA?

Sostanzialmente per nulla.
C’è un pò di fermento in questi giorni per una serie di premi che stanno per essere dati nella Rete, per la Rete.
Fondamentalmente è tutta una masturbazione reciproca per un pò di visibilità in più; l’occasione per un po’ di prostituzione intellettuale.

Poi ci sono eventi ed eventi..
Alcuni che sembrano la più sana rappresentazione dell’italia dei nostri tempi ed altri che vogliono proprio confutare ciò.

Ma perchè fare una campagna virtuale nella qualle più che altro spaccare le palle alla gente?

Perchè è divertente, perchè è virale, perchè restituisco un pò dello smaronamento ricevuto dalle utenze di internet negli anni fatto di depressioni e problemi personali.

La gente ha perso il senso dell’umorismo e non è più capace di vedere una cosa divertente a meno che non gli venga detto che sta guardando un programma comico.

Se poi pensate che lo faccia per vincere i Twitter Awards 2011 allora siete veramente delle grandissime teste di portone e vi consiglio di leggere questo post di Rudy Bandiera nel quale è spiegata la natura goliardica dell’evento.

Se poi mi volete votare comunque perchè vi sto simpatico, non posso che dirvi grazie.


Omelia della Domenica 04/09/2011

Il significato di questa giornata è racchiuso in questa immagine.
Ognuno ne tragga il proprio significato come lo trarreste dai un salmo biblico recitato dal prete sul pulpito.
(ma io non vi dico cosa capire, come farebbe un prete.)

 

Si ringrazia _Xtiana_ (twitter sito) per aver aver segnalato questa notizia di cooletto.com che vi invito a leggere


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: