Archivi del mese: luglio 2011

Che senso ha?

Domanda che faccio e mi fanno spesso.

Molte volte mi chiedo il senso delle cose.
Mai della vita, quello l’ho capito, ed è meglio che tu non te lo chieda se vuoi vivertela spensieratamente.

Ma in fondo è così che funziona, non chiederti il perchè o per come delle cose, goditele così come vengono, perchè nel momento in cui inizi a porti domande (o peggio, aspettative) tutto si incasina e diventa problematico.

Che sesnso ha quello che scrivo?
A cosa porta?
Ma perchè deve per forza portare a qualcosa?
Leggilo, goditelo, ti piaccia o non ti piaccia e poi trai le tue conclusioni.

Non le trovi?  Sti cazzi, hai sprecato del tempo che comunque avresti perso in inutili elucubrazioni esistenziali del cavolo tipo:  “Perchè la pinzatrice non è qui?”
E non ti mettere li a dire che magari avresti fatto qualcosa di costruttivo, perchè sei hai trovato il tempo di arrivare qui e leggere queste righe allora è sicuro che non avevi niente da fare.

Hai trovato il senso? Ottimo.. tienilo per te (come il desiderio che si esprime prima di spegnere le candeline sulla torta di compleanno)
Oppure condividilo, magari parte una bella discussione. Merce rara di questi tempi.

Mi è stato detto che i miei scritti manchino di “conclusione”, ma sono riflessivi, soggettivi, per me e per chi legge!
Ognuno ci trova la propria di conclusione.
E poi mica posso fare tutto io, imparate anche a pensare un po’ da soli, che male non vi fa.

Annunci

La Selezione Virtuale

Social come Twitter e Google Plus permettono di selezionare chi si vuol seguire, ovvero, di chi si vuol leggere post e pensieri.
Si possono aggiungere e togliere a proprio piacimento le persone, per potere migliorare il proprio “streaming” (o Timeline) in maniera da leggere solo quello che interessa, o che si ritiene stimolante.

Questa secondo me può essere definita una sorta di Eugenetica (virtuale, che è ideologicamente più lecità)
[La parola eugenetica a rigore fa riferimento allo studio dei metodi volti al perfezionamento della specie umana attraverso selezioni artificiali operate tramite la promozione dei caratteri fisici e mentali ritenuti positivi (eugenetica positiva) e la rimozione di quelli negativi (eugenetica negativa)]

Anche se preferisco pensare che io applichi l’ Eugenismo  (sempre virtuale)
[Eugenismo,  l’ideologia che ritiene che la soluzione di problemi politici, sociali, economici o sanitari possa essere raggiunta attraverso l’adozione di pretese soluzioni eugenetiche]

Facebook invece permette di scegliere a priori chi debbano essere amici o meno, e nel caso di accettazione di un amico, di cui però non si voglia seguire ciò che dice, si possono nascondere i post senza cancellare la tal persona, anche per evitare di incappare in problemi “sociali reali”.
Questo alimenta solo l’ ipocrisia

(Fonte spiegazioni: Wikipedia)


Col Cuore in mano

Caro lettore,

Bacia il mio morbido e vellutato culo,
Pretenzioso figlio di puttana.

Con immutata stima e affetto

Steek Hutzee


Il Conforto

Mi compare un adsense che recita “cartomante specializzato in legami sentimentali”.

Quando li vedo anche in tv o per le strade mi chiedo chi ci possa credere.
Ok, poi mi rispondo che c’è chi crede in una entità astratta chiamata Dio.

Alchè mi ricordo che la gente (dall’ateo al credente più fervente) ha necessità di “conforto” per capire l’incomprensibile.
(sfiga, morte, amori finiti, licenziamenti.. anche se la sfiga effettivamente.. no, quella no, quella si spiega scientificamente, è l’ho fatto. “La Logica della Sfiga” )

Quindi ci attacchiamo a oracoli assurdi in cerca di una spiegazione illogica a qualcosa che non riusciamo a capire concretamente.
Come quelli che parlandoti ti dicono “eh.. è così”.
Beh, così sto par di ciufoli! Se mi posso permettere.

Il problema è che se non ci si da del conforto, si vive male.. molto male.. direi in paranoia.
E fidatevi, se voi siete di quelli che non credono in dio, non siete così dissimili da chi ci crede, perchè senza nemmeno accorgervi vi troverete a parlare con una lapide, con un cornetto, col sole, con la luna, col vostro cane o con pinocchio.

(poi ci son quelli che si confortano con oppiacei ed alcohol, ma quello sfocia nella patologia.. ed è meglio che non mi inoltri nell’argomento che già gli psicologi mi stan sulle balle.. figuarati se mi devo mettere al loro livello.. anche se praticamente me ne meriterei una honoris causa)

La conclusione di tutto questo?

Il solito; io parlo dall’alto di un cazzo, e tu che leggi ti conforti del fatto di non essere l’unico stronzo..

.. ci sono anche io.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: